Home > Magazine > Cosmetica viso > Detersione e scrub > Le regole per una corretta pulizia viso del fai da te
Articolo

Le regole per una corretta pulizia viso del fai da te

Pulizia del viso fai da te

Meglio dall'estetista, ma anche a casa si può fare. Detergere la pelle, dilatare i pori e applicare una maschera: le operazioni per la bellezza del tuo viso.

Perché è più che mai importante una pulizia viso fatta bene? Perché sono troppi i nemici in agguato sulla nostra pelle. Lo smog, il sole, il sebo e il trucco sono i primi della lista e per tenere lontano un problema, la prima regola è conoscerlo a fondo. Facciamo quindi conoscenza di quelle che sono le caratteristiche principali dell’epidermide, per attuare un vero e proprio piano. Un programma che ha per nome pulizia viso.

La pelle del viso

L’epidermide è la nostra naturale barriera protettiva, ciò che ci protegge dall’esterno. Questo da un punto di vista “scientifico”. Sotto l’aspetto “sociale” invece, la pelle è il nostro biglietto da visita, la prima cosa che mostriamo della nostra persona, presentando il nostro volto.
La pelle del viso rivela la nostra età effettiva, quanto siamo dediti alla bellezza, quanto teniamo alla cura del nostro corpo.

Per questo, una pulizia viso è d’importanza strategica per la nostra vita… sociale, oltre che per il nostro equilibrio interiore. Premettendo che almeno due volte l’anno sarebbe opportuno recarsi in un centro estetico per sottoporsi alle mani esperte dei professionisti del settore, ecco qualche consiglio su come procedere con la pulizia del viso fai da te.
Tenendo conto che troppo sole, fumo della sigaretta e alimentazione ricca di grassi sono fattori che remano contro la bellezza della pelle.

Le fasi della pulizia del viso fai da te

Non trattandosi di una semplice operazione come “lavarsi la faccia”, la pulizia del viso fai da te si attua attraverso diverse fasi:

  • Detergete la pelle: con detergenti adatti al tipo di pelle (normale, secca, grassa o mista).
  • Dilatate i pori: mettete a bollire dell’acqua con una bustina di camomilla. Quando è giunta all’ebollizione, fate come quando avete il raffreddore: asciugamano in testa, lasciate che il vapore dilati i pori del viso.
  • Maschera effetto “scrub”: è il momento clou dell’operazione, descritto dettagliatamente nel prossimo paragrafo.
  • Tamponate: è la fase finale della pulizia del viso fai da te, procedete con una crema idratante o dell’olio di mandorle.

L’ effetto “scrub”

Ci sono diversi metodi e prodotti per operare in quella che è la fase chiave della pulizia del viso fai da te: si può ricorrere a una maschera “casalinga” a base di argilla, oppure a una crema ottenuta da miele, sale (o zucchero) e limone. La rimozione dei comedoni - detti comunemente punti neri – si può effettuare anche applicando sul viso delle strip facilmente reperibili in farmacia o nei supermercati più forniti. Se siete così coraggiose da procedere con la “spremitura” della pelle, preoccupatevi di farlo con dei dischetti di cotone. E fate molto dolcemente: delle dita poco esperte e troppo invasive potrebbero lasciare diverse macchie e qualche rossore sul viso.

VOTA & CONFRONTA i tuoi prodotti

Il prodotto che hai selezionato è di una categoria diversa da quelli già scelti.

Il confronto potrebbe quindi essere poco significativo.

Vuoi comunque procedere?